Capitolo 10


―――Al momento della visita rimase calmo.


“Poterla incontrare oggi è senza dubbio un grande onore.”


Con queste parole, accolto come un ospite alla reception, questo giovane confrontò il 『Re del Giudizio』.


“――――”

Un individuo che stava uccidendo così tante persone, cancellando molte vite, cercando di capire tante debolezze.


Incontrare una persona del genere, mantenendo la calma, e fingendo in questo modo, aveva vissuto molte situazioni di questo tipo.


“―――La tua sicurezza è in qualche modo ammirevole, nonostante non sembri avere un’età molto differente dalla mia.”


“―――Mi elogiate, con parole di apprezzamento così improvvise.”


Il giovane e magro uomo se ne stava con il capo chinato, indossando un completo nero e una cravatta.


Aveva uno sguardo gentile, ma nei suoi occhi si poteva in qualche modo intravedere un’oscurità malvagia.


Il suo sorriso era probabilmente falso ed era a conoscenza del fatto che ce ne se potesse accorgere.


Non irresponsabile, ma estremamente coraggioso.―――Era questo l’uomo, dall’atteggiamento disorientato.

“Per dire una cosa del genere, sicuramente …..”


“In verità, fra non molto abbiamo intenzione di intraprendere molti affari su larga scala. Perciò, volevamo avere l’occasione di incontrare prima il capo dell’organizzazione e portare dei doni.”


“Nonostante ciò, il risultato di questa operazione non mi interessa.”


Senza esitazione, quella posizione che dava l’impressione di starsi comportando come da suo ruolo, lasciò una buona impressione.


Ricevendo quel tipo di atteggiamento, anche il ragazzo iniziò con calma il suo lavoro.


“Come offerte regali da parte nostra――― Il capo, abbiamo sentito che desiderasse questo.

“Oh.”

Il giovane uomo aveva preparato l’offerta, non appena fosse stato presentato il suo contenitore e ne si fosse aperto il coperchio, tutti lo avrebbero fissato. Dentro vi era un’enorme pietra―――all’interno era contenuto un cristallo magico, e, come ad affermare la sua purezza, il mana che riempiva la stanza si fece ancora più fitto.


Mentre osservava l’offerta, il Re del Giudizio stava mormorando.


“Che colore è?”


“―――?”


“Le sfumature cremisi e azzurre sembrano abbondare, ma all’interno ce ne sono altrettante oro e vermiglio …Come mi aspettavo, la mia percezione è molto fine.”


A quella domanda dal significato sconosciuto, il giovane per la prima volta esitò.


Al posto di quel ragazzo, era stato Cecilus, che stava in piedi vicino al Re, a rispondere. Dopo aver ricevuto quel resoconto da Cecilus, il Re stava annuendo compiaciuto.


“Quindi, accetto con gratitudine la vostra considerazione, e…”


“Un omaggio da Russell Fellow.”


“Bene, ho capito. Russell Fellow, dunque. Nel caso aveste problemi non esitate a contattarmi…”


A quel punto, il Re del Giudizio interruppe il suo discorso.


Il motivo fu che quel giovane messaggero, estese il braccio per fermarlo.


In quell’istante, l’atmosfera nella stanza divenne elettrica. Avendo interrotto il suo discorso, quale responso avrebbe dato il Re del Giudizio a quell’azione, si chiedevano energicamente le guardie.


Nonostante la presenza di Halibel e Cecilus, quel giovane disse in maniera composta,

“La prego aspetti. In verità, questo non è tutto ciò che abbiamo da offrirle.”


“―――Oh, allora sono ancora più compiaciuto.”


Dopo aver ascoltato le parole dell’uomo, il Re rispose così, e la tensione delle guardie diminuì leggermente.


Là, in quell’atmosfera che iniziava a farsi più rilassata, il giovane uomo stava annuendo.


E quindi―――,


“―――Dal Regno di Lugunica, a cause delle atrocità commesse dal Re del Giudizio, la sentenza è definitiva.”


All’improvviso, un fascio di luce bianca inghiottì l’intera stanza e la devastò.


Una luce incredibilmente chiara, nella lussuriosa reception alla base magica del 『Pandemonio』, si trasformò in un raggio bianco come se la stesse purificando.


In quella totale confusione, furono uccise diciotto guardie―――ognuna sicura delle proprie abilità, dai nomi ben noti, ma questo era un caso differente.


Anche se si fosse potuta rivelare in qualche modo la verità su cosa era successo agli uomini scomparsi, nessuno di loro ci avrebbe mai creduto.


―――Il colpo che li aveva vaporizzati tutti, era stato un singolo lungo taglio.


Che aveva distrutto completamente la base dell’organizzazione.


Il luogo venivano tenute le cose cose più importanti, esse erano state spazzate via da quella brillante esistenza potentissima.


Essendosi sporcato le mani con così tanti atti malvagi, ora finalmente il 『Re del Giudizio』 era stato riconosciuto come nemico del mondo.


Per soggiogare quell’entità, il Regno del Drago aveva inviato nientemeno che―――,


“――― Reinhard Van Astrea, della dinastia dei Santi della Spada.”

 

Colui che rendeva ogni sforzo vano, quell’assurda arma divina, era apparsa in quel luogo.

 

 

 

Traduzione: Vulcan, Subaru no Joseph

Check: Re:Sub, Tycho

JOIN OUR NEWSLETTER
Iscriviti alla newsletter per ricevere email di notifica ogni volta che pubblichiamo un nuovo post!
Il tuo indirizzo email non sarà condiviso con terze parti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *